CONSULENZE TECNICHE DI PARTE IN MATERIA CIVILE


Grazie alla lunga esperienza istituzionale maturata nel corso delle indagini grafologiche effettuate per conto dell’Autorità Giudiziaria, in veste di Perito per il Giudice e PM, il Dott. FAUSTO MASELLI, nelle vesti di CTP   è in grado di offrire assistenza tecnica completa ed approfondita  con la produzione di pareri tecnici ( verbali o scritti ) in  grado di indirizzare favorevolmente  l’esito della consulenza.

Nel  rispetto delle norme deontologiche e del segreto professionale, in qualità di CTP svolge diverse e delicate mansioni. Verifica che la consulenza svolta dal  CTU (ambito civile) sia improntata all'insegna dell'oggettività, effettuata con correttezza, svolta con chiarezza, precisione di metodo di lavoro, criteri interpretativi e verificativi tra di loro interdipendenti e non contraddittori e il rispetto di  procedure che permettono la ripetibilità dell'indagine. Partecipa alle operazioni peritali, invia  note tecniche preventive, produce osservazioni ed  assiste  il legale per la formulazione dei quesiti, monitorando  l'attività del consulente tecnico d'ufficio



Normativa:

Il Consulente del Giudice Istruttore

In ambito civile l'esperto nominato dal giudice è definito < consulente tecnico d'ufficio >  più comunemente conosciuto con l'acronimo di CTU.  L'art.61 del c.p.c. prevede che <quando è necessario, il giudice può farsi assistere per il compimento di singoli atti o per tutto il processo, da uno o più consulenti di particolare competenza tecnica. La scelta dei consulenti tecnici deve essere normalmente fatta tra le persone iscritte in albi speciali formati a norma delle disposizioni di attuazione del presente codice>.  La nomina del CTU viene fatta dal giudice con ordinanza, nella quale sono indicati gli estremi della causa e delle parti interessate. Non è necessario che nell'ordinanza siano indicati i quesiti, che possono essere formulati al momento in cui il consulente si presenta all'udienza indicata dal giudice per il conferimento dell'incarico.

Il consulente tecnico d'ufficio è un ausiliario  del giudice, il quale  non limita la sua opera alla stesura della relazione che rispecchi il suo parere su una o più questioni a lui sottoposte, ma presta assistenza al giudice per il compimento di singoli atti o per tutto il corso della causa. 

Compiti del consulente d'ufficio

Obblighi del consulente d'ufficio

Responsabilità del consulente d'ufficio

Astensione e ricusazione del consulente d'ufficio

Giuramento del consulente d'ufficio

Attività del consulente d'ufficio

Processo verbale e relazione


Il Consulente tecnico di parte